Solo un pari per la Juve, che rischia seriamente di non entrare in Champions

I bianconeri nella ripresa agguantano il pareggio, ma giocano al di sotto delle proprie possibilità

Solo un pari per la Juve, che rischia seriamente di non entrare in Champions

Una Juventus da dimenticare nel primo tempo, assolutamente incolore, rimedia un punto al «Franchi» grazie a una seconda frazione di gioco un po' più convincente, disputata per lo meno con una maggiore cattiveria agonistica. Per i viola di Iachini un punto meritato e utile in chiave salvezza. Per gli uomini di Pirlo, molti dei quali autori di una prestazione modesta - Ramsey ancora una volta deludente, Rabiot protagonista in negativo nel rigore assegnato ai padroni di casa - la conquista di un posto Champions torna in seria discussione. A preoccupare è soprattutto l'incapacità di imporre il proprio gioco e di comportarsi «da Juve», con un'eccessiva timidezza persino negli atleti più rappresentativi, da Ronaldo a Dybala. Pesante l'assenza di Chiesa, uno dei pochi a salvarsi in questa sciagurata stagione.

Mariano Messineo