immobiliare.it
  • Formula 1 2013
  • Ferrari
  • McLaren
  • Red Bull Racing
  • Lotus
  • Mercedes
  • Sauber
  • Toro Rosso
  • Force India
  • Marussia F1 Team
  • Williams F1
  • HRT F1 Team
  • Caterham F1 Team
  •  
  • GP2 Series
  •  
  • MotoGP

FORMULA 1 - BAHRAIN: VINCE VETTEL, SORPRESA LOTUS, MALE FERRARI E MCLAREN


Quattro gare, quattro vincitori diversi, per la quarta volta cambia il leader della classifica iridata
RSS
22/04/2012 -

Sebastian Vettel torna a vincere dopo cinque gare di digiuno, e lo fa con autorevolezza, tenendo a distanza un sorprendente Kimi Raikkonen che scattato dalla 11 posizione, con un ottima partenza, ma soprattutto con una Lotus Renault molto performante è stato l'unico in grado di attaccarlo chiudendo la garaal secondo posto a soli 3' dal vincitore.
E' stata proprio la Lotus la sorpresa della giornata che con Romain Grosjean ha completato il podio, che era secondo finoa quando è stato sorpassato dal compagnodi squadra che girava con una diversa strategia di gomme.
Le McLaren non riescono a confermare quanto di buono mostrato nelle prove, con Hamilton che, a causa di problemi nel montaggio della posteriore sinistra, ha perso preziosi secondi in tutti e tre i pit stop arrivando ottavo sotto la bandiera a scacchi, e con Button rallentato da una foratura e che poi è stato costretto a ritirarsi a pochi chilometri dal traguardo per un guasto al motore.
Le Ferrari di Fernando Alonso e Felipe Massa, dopo un ottima partenza con lo spagnolo che risaliva fino alla quinta posizione e con il brasiliano che riusciva a superare Raikkonen, si sono dovute poi arrendere alla superiorità degli avversari venendo a loro volta risorpassate con Fernando 7° al traguardo e con Felipe 9° che conquista i primi due punti della stagione.
Ottima gara per Webber 4°, che nulla ha potutto contro le Lotus e per Paul Di Resta con la FOrce India che si è piazzato al sesto posto grazie ad una diversa strategia sulle gomme che gli ha permesso di effettuare un pit stop in meno degli avversari.
Mediocre la prestazione di Rosberg, che non va oltre il quinto posto e che ha scatenato un vespaio di polemiche quando in due episodi diversi, nelò tentativo di difendere la posizone dapprima su Hamilton e successivamente su Alonso che lo attaccavano, si allargava fino a portare gli avversari sulla sabbia, oltre il limite della pista.
Archiviatocosì il quartogran premio della stagione non resta che fare una considerazione:in quattro are ci sono stati quattro vincitori diversi su quattro vetture diverse e con quattro Leader diversi della classifica iridata, classifica che rimane molto corta nelleprime posizioni, lasciando aperta ogni speranza per una Ferrari he deve cambiare passo se vuole lottare per il titolo mondiale.

Michele Scaletta


    Le nostre Esclusive

    Leggi Tutte
    Lea Di Leo si confessa: tra sesso, ricatti e calciatori coinvolti
    di Luca Bonaccorso, Sabato 20 Aprile 2013