immobiliare.it
  • Formula 1 2013
  • Ferrari
  • McLaren
  • Red Bull Racing
  • Lotus
  • Mercedes
  • Sauber
  • Toro Rosso
  • Force India
  • Marussia F1 Team
  • Williams F1
  • HRT F1 Team
  • Caterham F1 Team
  •  
  • GP2 Series
  •  
  • MotoGP

FORMULA 1: DAVANTI A TUTTI MCLAREN E REDBULL, POI ALONSO


Vince Button seguito da Vettel. Terzo Hamilton. Alonso quinto. Massa out.
RSS
Melbourne, 18/03/2012 -

Con una gara perfetta, dopo aver beffato il compagno di squadra, Jenson Button si è aggiudicato il primo Gran Premio del Campionato 2012 di Formula 1, confermando che quest'anno la vettura da battere sarà la McLaren-Mercedes, così come già emerso nei test invernali. Alle sue spalle salgono sul podio il campione del mondo in carica Sebastian Vettel che ha sorpassato al pit stop Luis Hamilton giunto terzo al traguarda. Ai piedi del podio il padrone di casa Mark Webber seguito dall'unico ferrarista giunto al traguardo Fernando Alonso, che come sempre, dopo un ottima partenza,  ha dato il massimo per tirar fuori dei tempi decenti da una macchina mediocre e da centro gruppo.
Delusione e paura per Pastor Maldonado che, con una Williams in crescita, ha sbattuto all'ultimo giro contro un muretto, dopo aver messo una ruota sull'erba, mentre pressava da vicino proprio la Ferrari di Fernando Alonso.
Dopo un ottima partenza Felipe Massa, con l'altra Ferrari, non è mai entrato in gara mostrando tutti i limiti di una vettura instabile, con gravi problemi di assetto, di gomme e di prestazioni, che lo hanno costretto a ben 3 pitstop, ed a combattere con diversi piloti, fino al contatto finale con Bruno Senna su Williams, che è costato il ritiro ad entrambi i piloti.
Le Mercedes del pluri iridato Michael Schumacher, ritiratosi per problemi tecnici dopo un fuoripista, e di Nico Rosberg giunto dodicesimo sotto la bandiera a scacchi non hanno confermato le aspettative dopo l'ottima prestazione delle prove evidenziando come lo scorso anno un rapido decadimento delle prestazioni delle gomme.
Da mettere in evidenza l'ottimo settimo posto del rientrante Kimi Raikkonen, su Lotus Renault, che con un ottima partenza dalla 18a posizione ed una buona strategia è risalito fino in zona punti.
Da segnalare l'entrata in pista della Safeti car al 37° giro per permettere al carro attrezzi di rimuovere la Caterham di Petrov fermatasi sul rettilineo del tragurado per la rottura del servosterzo (inconveniente che già si era presentato lo scorso anno a Trulli).
Fa riflettere la nuova norma del regolamento che, in regime di Safety car, permette alle vetture doppiate di sdoppiarsi e riaccodarsi al gruppo, infatti per compiere tale operazione i tre piloti doppiati hanno dovuto superare con difficoltà le altre vetture che zigzagavano per tenere in temperatura le gomme dietro la safety car.

Ordine di Arrivo
<TD style="BORDER-BOTTOM: #00457e 1px solid; BORDER-LEFT: #00457e 1px solid; F

Michele Scaletta

Le nostre Esclusive

Leggi Tutte
Lea Di Leo si confessa: tra sesso, ricatti e calciatori coinvolti
di Luca Bonaccorso, Sabato 20 Aprile 2013
1 Jenson Button GB

McLaren

1:34:09.565
2 sebastian vettel GER

Red Bull Racing

0:02.139

3 lewis hamilton GB

McLaren

0:04.075

4 mark webber AUS

Red Bull Racing

0:04.547

5 fernando alonso SPA

Ferrari

0:21.565

6 kamui kobayashi GIA

Sauber F1 Team

0:36.766

7 kimi raikkonen FIN

Lotus

0:38.014

8 sergio perez MEX

Sauber F1 Team

0:39.458

9 daniel ricciardo AUS

Toro Rosso

0:39.556

10 paul di resta GB

Force India F1

0:39.737

11 jean-eric vergne FRA

Toro Rosso

0:39.848

12 nico rosberg GER

Mercedes

0:57.642

13 pastor maldonado VEN

Williams

1 giro(i)

14 timo glock GER